28/05/17

Giuseppe Centurelli e Mario Milesi su turismo ambiente e territorio

Cosa fare per incentivare il  turismo a Villa d'Adda

Vogliamo valorizzare il territorio dal punto di vista storico e naturalistico.
Intendiamo collocare all’interno della torre un punto di informazioni dedicato al turismo, naturalmente la presenza della proloco non è in contrasto con l’ampliamento del suo utilizzo da noi valutato, mettendo a disposizione la carta dei servizi turistici che comprende informazioni sui vari itinerari (luoghi storici e naturalistici da visitare, sentieri di Papa Roncalli, monte Canto, passeggiate a cavallo o navigazione sul fiume), luoghi di ristorazione e luoghi per il pernottamento.

Si disporrà di un punto d’accesso wi-fi free con app dedicata con audioguida, il tutto verrà poi pubblicizzato nei vari circuiti turistici.

Inoltre all’interno della struttura potranno essere esposte vecchie foto del paese, mostre di artisti locali ed esposizione di fotografi.

Nel complesso turistico, facente capo all’info-point torre, rientrerà anche la riqualificazione della zona traghetto, promuovendo mercatini e manifestazioni culturali.

Vorremmo creare una festa delle tradizioni a cadenza annuale, con cibo tipico locale, vecchi mestieri, vestiario del tempo, dialetto, filastrocche e canzoni.

Questa festa non sarà chiusa alle tradizioni bergamasche ma sarà aperta a tutte quelle minoranze presenti in paese che vogliano far conoscere la propria cultura.


Infine vorremmo organizzare una gara, inizialmente amatoriale, delle macchinine di legno (soap box rally) cercando poi di farla rientrare nel circuito del campionato che si svolge tutti gli anni nel nord Italia.




TERRITORIO, AMBIENTE E SVILUPPO

Il tema “territorio e ambiente  noi lo svolgeremo, se I cittadini ce ne daranno la possibilità,  con l’impegno di operare per garantire a Villa d’Adda uno  “sviluppo sostenibile”, promuovendo una politica locale attenta a valorizzare le risorse naturali; contemperando l'esigenza di sviluppo, con quella del rigoroso rispetto dell’ambiente, per permettere alle giovani generazioni  di ereditare un paese migliore.

 Perseguiremo  con impegno  tutto quanto consentirà di ottenere  risparmio         energetico e tutte le strategie che potranno determinare  una riduzione dell'inquinamento dell’aria e del suolo.
A proposito di inquinamento,…. di particolare impatto, è quello atmosferico che, come noto, è rilevante nell’isola bergamasca per la contemporaneità di diversi fattori negativi  quali: la scarsa ventilazione, il  notevole traffico su gomma,  il riscaldamento degli edifici e non ultima  la presenza entro un raggio piuttosto ristretto di un’alta concentrazione di inceneritori e impianti industriali che riversano ogni giorno sostanze altamente nocive in atmosfera.
Tutti questi, …fattori, che sommandosi rendono l’aria a momenti irrespirabile.

Non consentiremo più  insulti  e nessun spreco del bel territorio tra la collina e il fiume che rende invidiabile il paese di Villa d’Adda .
Al contrario noi di Filadda promuoveremo  tutte le azioni necessarie  ad ottenere un rinnovato sviluppo armonico del paese, che da anni, sta aimè vivendo un’ incessante fase involutiva da cui è  necessario uscire.

Aiutiamolo  il nostro paese con una seria politica amministrativa locale che ne esalti le grandi potenzialità, nel rispetto delle leggi e dell’ambiente!

Quali azioni  concrete intendiamo intraprendere per affrontare quanto fin qui affermato.
Noi vogliamo:

- Rilanciare il PAES (piano di azione per l’energia sostenibile), promuovendo misure di risparmio energetico come, ad esempio, la riqualificazione della rete d’illuminazione pubblica con la sostituzione degli attuali troppo energivori corpi illuminanti .

- Migliorare il sistema della raccolta differenziata, con l’obiettivo di ridurre i costi a carico del cittadino, ridurre l’inquinamento derivante da una insufficientemente oculata gestione della risorsa rifiuti , controllare e reprimere il fenomeno incivile dell’abbandono.

- Valorizzare il territorio promuovendo  lo sviluppo delle coltivazioni agricole, vitivinicole e incentivando la bio agricoltura , sostenendo il lavoro, l’artigianato, il settore terziario, migliorando la ricettività turistica.

Come saranno realizzati questi obiettivi:

Per quanto riguarda l’ambiente
- Ristrutturando l’intero impianto di illuminazione pubblica rendendolo di tipo intelligente, con corpi illuminanti a led, a basso consumo energetico ed estendendone la copertura alle zone oggi non sufficientemente illuminate per ottenere  maggior sicurezza generale e questo senza incremento di costi a carico della cittadinanza.

- Riqualificando sentieri e mulattiere lungo il fiume e sulla collina garantendone la manutenzione, la conservazione, evitandone la cementificazione, come purtroppo avvenuto in tempi recenti.
- Promuovendo la vocazione  del  territorio al turismo con percorsi guidati come ad esempio è stato fatto per il sentiero di Papa Giovanni 23.

- Migliorando il servizio di raccolta differenziata aumentando la percentuale di differenziazione, la valorizzazione del rifiuto mediante il processo di riciclo e la conseguente riduzione della tariffa a carico del cittadino che oggi invece si troverà  a patire un aumento della tariffa di circa il 20% e disagi causa le note vicende della discarica oggi parzialmente bloccata per vizi di forma nel finanziamento.

- Aumentando la produzione di energia da fonti rinnovabili ove fattibile con il collocamento di pannelli fotovoltaici sugli edifici pubblici.

- Promuovendo giornate di sensibilizzazione e di educazione civica-ambientale rivolte alla cittadinanza adulta e alle giovani generazioni nelle scuole. Sostenendo le iniziative volte alla lotta all’inquinamento.

 - Agevolando, anche con incentivi locali, i progetti che prevedono costruzioni o ristrutturazioni di  edifici molto  energivori e da riconvertire in classe energetica più virtuosa.


Per quanto riguarda il territorio
- Sostenendo  gli agricoltori e imprenditori agevolandoli ad esempio nell’espletamento delle pratiche burocratiche, semplificandole.

-Favorendo  la conoscenza di prodotti locali con manifestazioni, che ne diano visibilità dentro e fuori il paese .

-Incentivando con il supporto di associazioni, pro loco, biblioteca e volontariato, manifestazioni di vario genere per sostenere il settore turistico e il piccolo commercio diffuso, I produttori locali.

E per finire, e cito un  esempio di particolare valore, del quale tutti dovremmo essere fieri: sostenendo  concretamente  la straordinaria esperienza  lavorativa presente nel nostro comune che valorizza e rende lavoratori speciali nostri concittadini portatori di handicap, altrimenti purtroppo esclusi da ogni altra realtà produttiva.