01/06/17

Il candidato Sindaco e il suo intervento sul bilancio, seguirà quello su sicurezza.

Per quanto concerne il bilancio vorrei spendere solo due parole perché è un argomento complicato ed io vorrei semplificare il più possibile come sono da sempre abituato a fare. Il bilancio del comune ha regole piuttosto complesse  e deve sottostare a dei vincoli molti restrittivi imposti dalla legge, le risorse sono sempre più scarse, ma questo non significa che per fare qualcosa si debba necessariamente non rispettare la legge, basta essere competenti ed organizzati.

Per  farvi  capire meglio cosa intendo, vi faccio un esempio concreto che rende anche l’idea  della differenza fondamentale tra i due schieramenti che si contrappongono alle elezioni dell’11 giugno 2017.
Parliamo della stazione ecologica.
Sicuramente realizzare o ampliare la stazione ecologica è  positivo per i cittadini, ciò che io e la mia squadra non condividiamo è il modo con cui è stata realizzata. Mi spiego meglio.
Se fossimo stati noi ad amministrare avremmo programmato l’opera, l’avremmo finanziata con le risorse disponibili di bilancio, l’avremmo inserita nel piano delle opere pubbliche , avremmo appaltati i lavori, li avremmo fatti realizzare e li avremmo pagati, predisponendo un crono programma che ne vedeva la realizzazione nell’arco di 18 mesi, il tutto senza incrementare la TARI (tariffa rifiuti).
L’amministrazione uscente invece ha scelto di realizzare i lavori della stazione ecologica ipotizzando una specie di leasing finanziario, termine tecnico per dire che una ditta realizza la stazione ecologica a spese sue, magari  facendo un mutuo, e il Comune paga un canone per un certo numero di anni, trascorso questo numero di anni  il Comune riscatta la stazione ecologica e la fa entrare nel suo patrimonio.  Ovviamente se la ditta fa un mutuo per realizzare l’opera mette a carico del Comune anche le quote degli interessi di questo mutuo, pertanto il costo della stazione ecologica lievita (dagli atti  pubblicati arriva a circa 647.000,00 euro – vedi delibera giunta comunale n. 17 dell’11 marzo 2015). Come pensa di pagare questi canoni  l’amministrazione uscente? Aumentando la tariffa rifiuti ai cittadini  per i prossimi anni; circa 50.000 euro in più ogni anno sulle spalle dei cittadini.
Succede però che i principi contabili della contabilità armonizzata e la Corte dei Conti hanno detto no al leasing finanziario così come lo stavano gestendo i Comuni  e a questo punto il commissario straordinario, su indicazione del revisore dei conti (vi invito a leggere il parere del revisore dei conti  allegato alla delibera di variazione di bilancio n. 7 adottata dal commissario straordinario con i poteri del consiglio comunale in data 28 aprile 2017) ha dovuto sistemare la situazione ed ha riportato il tutto nella legalità seguendo l’iter corretto ossia, ha finanziato la stazione ecologica nel bilancio 2017 mettendo la somma di € 295.000,00 (prezzo che è ridotto perché pagandola interamente, il comune non si deve sobbarcare anche l’onere degli interessi del mutuo), inserendola nel piano delle opere pubbliche e dopo la pubblicazione,  la stazione ecologica dovrà essere sottoposta al nuovo consiglio comunale come debito fuori bilancio e, se il consiglio lo riconoscerà, andrà al vaglio della Corte dei Conti.  Nel frattempo i cittadini sono senza stazione ecologica.

Apro una parentesi per fare presente ai cittadini che, a causa della scelta dell’amministrazione uscente sulle modalità di finanziamento della stazione ecologica, per il 2017, si troveranno la TARI (tariffa rifiuti) aumentata di circa il 20% senza possibilità di rimedio almeno per il 2017, e tutto questo per aver scelto  la proceduta sopra descritta.

10 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
02/06/17, 00:14 delete

Io non avevo idea avessero combinato tutte ste robe..sono allibito. Giulio comunque dimostra di essere una persona molto competente e affidabile come lo è sempre stato nel suo ruolo di vigile

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
02/06/17, 04:59 delete

Se il candidato sindaco ha attitudini di ragioniere, passerà molto tempo in ragioneria e poco tempo a disposizione per i cittadini?

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
02/06/17, 21:00 delete

Per uno che sa non c'è bisogno di passare il tempo negli uffici. La commissaria passa tre ore in ufficio la settimana. Ha risanato il bilancio è non ha fatto danno. Cattaneo e Biffi erano tutto il giorno in Comune a fare che cosa lo sanno solo loro. Certo che se invece di essere Sindaco e vicesindaco di Villa d'Adda lo fossero stati di Bergamo chissà quante quante ore avrebbero dovuto passare in ufficio,

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
03/06/17, 07:15 delete

Cosa avete intenzione di fare con l'avanzi di amministrazione. Negli ultimi anni si aggirava sui 300/400 mila euro, abbassiamo le tasse

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
03/06/17, 17:16 delete

Fai anche 700/800 mila euro. Se ci sono avanzi strutturali così importanti credo anch'io sia giusto ridurre le tasse.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
04/06/17, 06:41 delete

L'assessore al bilancio potrebbe presentarsi e rispodere

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
04/06/17, 17:52 delete

sarei proprio curioso della risposta dell assessore al bilancio è se poi le tasse aumentano? ma visto il disavanzo..

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
10/06/17, 12:41 delete

se aumentano devi solo dire grazie ai nostri amici di Ela. Vai, costruisci anche tu millemila edifici...e io pago!!!!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
10/06/17, 14:08 delete

Invece di parlare di bilancio, continua a tenere pulite le aiuole e a tagliare l'erba e a non denigrare le persone, caro A.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
12/06/17, 07:16 delete

la gente di ela ha votato e non è stupida... complimenti al sindaco biffi doppiati !!!

Reply
avatar