08/01/18

Analisi di un bilancio perdente - seconda parte.

ANALISI CRITICA DEL BILANCIO COMUNALE: IL NOSTRO IMPEGNO PER NON METTERE LE MANI IN TASCA AI VILLADADDESI.
In questo secondo approfondimento affronteremo un tema fondamentale del bilancio comunale: LE ENTRATE.
Partiamo subito con il far presente che la nostra analisi si concentrerà sulle entrate che contano e servono per gestire un Comune, cioè le ENTRATE CORRENTI e le ENTRATE PER INVESTIMENTI.
Tralasceremo le entrate c/terzi o partite di giro perché riguardano poste di bilancio che non incidono sulle scelte degli amministratori.

ENTRATE CORRENTI
Questo macro aggregazione è a sua volta composta da: ENTRATE TRIBUTARIE; CONTRIBUTI E TRASFERIMENTI, ENTRATE EXTRA TRIBUTARIE.
Vediamole nel dettaglio, analizzando l’evoluzione dell’entrata nell’ultimo biennio  e confrontandola poi nel dettaglio con i dati del bilancio di previsione 2018-2020.

ANALISI DEL QUINQUENNIO
L’analisi degli ultimi cinque anni, che vedete riassunta nel prospetto di seguito riportato, ha lo scopo di evidenziare i trend di incasso, la loro origine e il loro andamento nel tempo. Precisiamo che per l’anno 2016 i dati sono definitivi, mentre per il 2017 i dati sono da confermare, in quanto il dato definitivo sarà disponibile solo dopo l’approvazione del conto consuntivo (termine ultimo 30 aprile 2018). I dati 2018, 2019, 2020 sono le previsioni di incasso del bilancio 2018-2020. 


Dato definitivo
Dato da confermare
Previsione
Previsione
Previsione

2016
2017
2018
2019
2020
Tributarie
2.136.000,00
2.287.381,28
2.168.755,00
2.191.755,00
2.191.755,00
Trasferimenti
41.000,00
114.971,31
79.500,00
77.500,00
77.500,00
Extratributarie
450.681,00
458.411,00
465.806,00
423.196,00
423.706,00

I dati evidenziati in giallo indicano gli scostamenti più significativi rispetto all’andamento del dato nel quinquennio.

Il bilancio di previsione rappresenta la traduzione in dati delle promesse elettorali delle liste che si sono candidate ad amministrare Villa d’Adda.
Appare chiaro che un corretto, serio e documentato approccio nella stesura del programma elettorale avrebbe dovuto considerare fondamentale l’aspetto finanziario, per non illudere e ingannare gli elettori.
Proprio su questo punto, vorremmo attirare l’attenzione dei lettori ed evidenziare la grande propensione dell’attuale maggioranza a continuare metterle le mani in tasca, attraverso un sistema di prelievo fiscale locale che, nonostante le promesse, non si è ridotto.
Noi avremmo invece dato un segno di grande discontinuità, riducendo la tassazione locale, che oggi raggiunge l’80% delle entrate, attraverso una più puntuale ed attenta lotta all’evasione, stipulando apposita convenzione con la Guardia di Finanza e l’Agenzia delle Entrate per la verifica delle posizioni anomale.
Inoltre, avremmo attuato un’azione di controllo e verifica di chi non paga i tributi, soprattutto la tassa rifiuti, e li abbandona sul territorio. Ci saremmo adoperati per  una più efficiente gestione della stazione ecologica, finalizzata ad aumentare la raccolta differenziata ed aumentare il ricavo delle materie prime secondarie ed a diminuire i costi di smaltimento.
Tutto ciò, secondo le nostre previsioni, avrebbe portato, tra maggiori entrate e minori spese, ad un risparmio di circa 100-150.000,00 euro che sarebbero ritornati nelle tasche dei Villadaddesi.

Il secondo dato che emerge è la scarsa attenzione alla programmazione.
Il nuovo bilancio comunale obbliga, infatti, i Comuni a valutare attentamente l’aspetto della programmazione, spostando la validità del bilancio da annuale a triennale.
Tutto questo non si evidenzia nel bilancio approvato dalla maggioranza, che, stando ai dati disponibili, vive alla giornata senza una seria e consapevole capacità di programmazione
Lo si rileva chiaramente nelle previsioni di entrata degli anni 2018-2019-2020. La stima evidenzia valori pressoché uguali, il che sta a significare che gli anni 2019-2020 saranno anni in cui si farà solo ordinaria amministrazione.

Fatte queste prime analisi, per il dettaglio vi rimandiamo alla prossima puntata dove, con dovizia di particolari, vi segnaleremo le anomalie riscontrate.