30/06/18

Filadda Interviene in Consiglio

Vi proponiamo a partire da oggi e a seguire per i prossimi giorni, tutti gli interventi effettuati e le mozioni presentate  nel Consiglio ultimo scorso dai rappresentanti di Filadda che, punto su punto, hanno ribattuto alle proposte di delibera poste all'ordine del giorno dalla  Maggioranza. 
Considerata la grave rinuncia voluta dalla Maggioranza, alle riprese in audio e video dei Consigli comunali, riteniamo come Minoranza di dover d'ora in poi supplire alla poca trasparenza di chi attualmente ci amministra aumentando, attraverso il nostro blog, le informazioni ai cittadini villadaddesi e invitandoli a intervenire se lo desiderano con i loro punti di vista e consigli.

Iniziamo con l'integrazione alla convenzione tra la Parrocchia e il Comune per l'utilizzo della sala cinema-teatro.
                 

Osservazioni di Filadda alla proposta di delibera di cui al punto N°12 dell’O.D.G. del Consiglio comunale del 28 giugno 2018

Il Comune di Villa d’Adda ha già erogato alla Parrocchia, partendo dal 2008 anno della sottoscrizione della convenzione richiamata, a oggi, l’ingente somma di 440.000 euro, importo che le ha consentito di pagare integralmente le rate del mutuo, allora stipulato e ora estinto.

Questa sera ci proponete di approvare un’integrazione alla citata convenzione che ratifichi la volontà di versare una somma annuale imprecisata a compenso di sporadici e indefiniti utilizzi  del teatro con la seguente motivazione: “in considerazione delle spese di gestione sopportate dalla parrocchia per il mantenimento della struttura”, senza però definire i corrispettivi  e in assenza, ripetiamo,  di un’indicazione di impiego  futuro della struttura.

Sarebbe poi stato opportuno aver valutato il costo in alternativa di affitto della sala, così da comparare i reali vantaggi economici per il Comune e metterlo  così nella condizione di optare eventualmente per una diversa soluzione rispetto a quella proposta.

Riteniamo che un’Amministrazione comunale scrupolosa dovrebbe guardare con particolare attenzione alla solidità del proprio bilancio e strutturarlo con lo scopo di soddisfare i bisogni dei propri cittadini, magari potenziando e utilizzando  in via prioritaria le proprie strutture, invece di abbandonarle ad un imbarazzante sottoutilizzo.

Senza disconoscere lo scopo dell’atto in esame e il ruolo sociale della Parrocchia, ci pare però che questa proposta, così come da Voi formulata, sia inaccettabile per i seguenti motivi: per la mancanza di un’indicazione delle cifre da erogare, perché priva d’ipotesi di utilizzo e ancora soprattutto perché la riteniamo carente di solide basi normative sulle elargizioni di denaro pubblico.


Per le motivazioni esposte il nostro voto sarà contrario.



5 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
30/06/18, 16:36 delete

Le vostre osservazioni e le vostre dichiarazioni anche di voto contrario,possono essere giuste se alla vostra pubblicazione odierna ci sarebbe stata la proposta di delibera dell amministrazione, allora si può giudicare più correttamente l operato dei consiglieri di Filadda

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
01/07/18, 19:18 delete

Perfetto, anche la Parrocchia deve dimostrare come usa i soldi pubblici che gli vengono dati, che problema c'è a dimostrare i propri bilanci, questo si che sarebbe un comportamento davvero trasparente se avvenisse; al contrario di chi fa questo tipo di convenzioni senza spiegare come, quanto e perché viene elargito il denaro dei cittadini che pagano le tasse e fanno fatica a tirare avanti, uuhm la trasparenza è solo stata strombazzata in campagna elettorale, i fatti dimostrano il contrario.....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
02/07/18, 07:52 delete

Ragazzi questo non vi dice nulla?. Come diceva il grande Giulio pensare male si fa peccato ma quasi sempre ci si azzecca. Fare un contratto in cui non si indicano le condizioni finanziarie che lo regolamo se non sbaglio oltre che essere scorretto è anche illegale. Ai villadaddesi dormienti vorrei dire SVEGLIATEVI qui si toccano i vostri soldi.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
02/07/18, 17:37 delete

A prescindere, non vorranno mai avere una collaborazione con la minoranza e nel loro DNA,ma tanto si fanno già del male da soli. Il tempo è la miglior medicina vedrete....

Reply
avatar
Unknown
AUTHOR
04/07/18, 09:44 delete

Ha perfettamente ragione, ho provveduto ad integrare nell'articolo la proposta di delibera

Reply
avatar