26/02/19

OSTACOLO ALL’ ATTIVITA’ DELLA MAGGIORANZA. FILADDA RISPONDE DURAMENTE ALLE ACCUSE DEL SINDACO.




Nelle affermazioni del Sindaco di Villa d’Adda riportate dal giornale di Merate rimaniamo basiti nel leggere che un rappresentante delle istituzioni pensi che il rispetto delle norme sia un ostacolo che la minoranza pone al suo operato, quando il Sindaco in primis del rispetto della legge e quindi dei commi e degli articoli dovrebbe essere il garante.
Proprio per queste affermazioni del Sindaco, non “adatte ad un rappresentate delle istituzioni” la lista Filadda non intende replicare al Sindaco ma ritiene di dover chiarire la posizione della Lista in merito alla convenzione con la Scuola Materna Tranquilla Frigerio.
In consiglio comunale abbiamo posto delle obiezioni in merito alla convenzione in quanto i contributi che venivano erogati portavano a una disparità di trattamento tra le due scuole materne presenti sul territorio di Villa d’Adda, entrambe private ed entrambe paritarie; infatti all’altra scuola materna (Sacro Cuore) l’amministrazione concede un contributo per l’abbattimento rette in base alla fasce ISEE, contributo, che garantisce alle famiglie di avere una riduzione della retta rapportata alla propria fascia ISEE di appartenenza.
Alla scuola materna Tranquilla Frigerio, mentre negli anni precedenti il contributo per l’abbattimento rette seguiva gli stessi criteri ossia l’applicazione delle fasce ISEE (utilizzate su tutto il territorio nazionale per l’erogazione di contributi di vario genere), a decorrere dall’anno scolastico 2018/2019 l’amministrazione comunale ha ritenuto di modificare i criteri stabilendo che il comune eroghi alla scuola materna Tranquilla. Frigerio 75,00 euro per ogni bambino frequentante residente a Villa d’Adda senza più prevedere le fasce ISEE e senza nemmeno chiarire in convenzione che questi 75 euro debbano servire ad abbattere le rette pagate dalle famiglie; tutto è lasciato alla discrezionalità della scuola materna.
A noi questo criterio non sembra legittimo sia perché porta ad una disparità di trattamento tra i bambini frequentanti una scuola materna piuttosto che l’altra, sia perché, paradossalmente la scuola materna Tranquilla Frigerio non ha alcun obbligo di utilizzare tutta la somma erogata dal comune per la riduzione dei costi delle rette alle famiglie. La nostra lista ha sempre improntato la sua politica ponendo al centro del suo operato le persone, e quindi le famiglie e, continuiamo a batterci affinché, in presenza di risorse che possono essere destinate all’abbattimento rette, queste devono essere indirizzate alla riduzione dei costi alle famiglie in modo da garantire a tutti pari possibilità di usufruire di servizi scolastici.
Questo non vuol dire essere contro la scuola materna Tranquilla Frigerio che garantisce sicuramente un servizio al paese come però lo garantisce anche l’altra scuola. Ogni cittadino ha il diritto di iscrivere i propri figli alla scuola che ritiene più idonea e deve avere lo stesso trattamento, per questo motivo abbiamo richiesto che modificassero la convenzione riportando le fasce ISEE da applicare a tutti i cittadini indipendentemente dalla scuola frequentata.
 Invitiamo a consultare il sito del comune e a verificare in “amministrazione trasparente” tutti i pagamenti che sono stati fatti alla scuola materna Tranquilla Frigerio nell’anno 2018 e potrete riscontrare che sono stati versati a questa scuola, a vario titolo, più di 100.000,00, mentre all’altra scuola materna forse un decimo e alla scuola elementare e media pubbliche forse un terzo.
Beh, la nostra lista avrebbe preferito che gran parte di queste somme fossero state versate alle famiglie sotto forma di riduzione di rette di asili nido, scuole materne, di costi del trasporto e della mensa.
Per ultimo, la richiesta della lista Filadda di documenti relativi alla scuola materna, richiesta che il sindaco definisce pretestuosa e stucchevole, non è altro che la richiesta del numero dei bambini iscritti e dei bilanci della scuola materna Tranquilla Frigerio che sono stati richiesti perché il Sindaco ha dichiarato, nella seduta del consiglio comunale in cui è stata votata la convenzione in argomento, di averne la disponibilità e ha motivato l’erogazione del contributo straordinario alla scuola con la necessità di coprire le perdite della stessa.
Peccato che i cittadini partecipino in numero molto ridotto alle sedute del consiglio comunale (per questo noi avevamo chiesto la ripresa video che la maggioranza ha ovviamente bocciato) perché avrebbero l’opportunità di valutare personalmente quelle che sono le nostre osservazioni e le motivazioni per cui le stesse vengono fatte, che sicuramente non sono quelle espresse dal Sindaco alla stampa.

5 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
28/02/19, 00:04 delete

Ottima informazione questa, così dovete informare i cittadini che sanno ben poco di cosa veramente avviene in quel comune. La tanto trasparenza strombazzata in campagna elettorale dov'è, avete deluso tanta gente e non vi voteranno mai più, una volta si sbaglia ma due no, abbassate le arie voi della maggioranza perché dovete sapere che siete al nostro servizio e quindi cercate di essere più umili!

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
28/02/19, 16:35 delete

Mi domando e chiedo:Dove era il sig. Biffi quando Ela era in minoranza? I consiglieri di ela erano i paladini della legalità, arrivando a chiedere dimissioni di assessori e abbandonare l'aula consigliare. Oggi si lamentano perché la minoranza li sollecita a rispettare le leggi. Bella coerenza.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
02/03/19, 20:31 delete

Si davvero, QUALCUNO, li dentro si è presto dimenticato di come si comportava quando era in minoranza (che non era neanche capace di farla, perché gliela faceva fare agli altri e QUALCUNO, SI NASCONDEVA DIETRO GLI ALTRI)adesso la minoranza gli dà fastidio che gli dice di rispettare le regole e fare e di dare più trasparenza, che hanno tanto strombazzato nelle elezioni, che delusione totale.....ma di sto passo la gente sta capendo bene il tutto.....

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
23/03/19, 20:32 delete

Il tempo è la miglior medicina, la gente si sta rendendo conto di chi ci amministra, loro pensano di essere apprezzati ma si accorgeranno tra qualche tempo da che parte batte il sole

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
29/03/19, 10:38 delete

E' proprio vero che la classe non è acqua e qui mi dispiace ma di classe ne vedo poca solo molta arroganza, non è così che si amministra un paese, ci vuole più modestia e presenza sul territorio, non si vede mai nessuno tutti rintanati in quel comune.

Reply
avatar