21/04/20

Dalle parole ai fatti


 FILADDA PROPONE LA COSTITUZIONE DI UN FONDO DI SOLIDARIETA’ SOCIALE COSTITUITO CON LA RIDUZIONE DELLE INDENNITA’ E GETTONI DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI DI MAGGIORANZA E OPPOSIZIONE.

Lunedì 20.04.2020 la lista Filadda ha presentato formale richiesta di variazione di bilancio, affinché fosse sottoposta in via d’urgenza alla Giunta comunale o in via ordinaria all’approvazione del Consiglio comunale.

La proposta è finalizzata alla costituzione di un fondo di solidarietà comunale, destinato a sostenere  tutti i cittadini che hanno avuto una reale e significativa riduzione del reddito a causa della crisi finanziaria determinata dalla pandemia da Covid-19.
Come anticipato nell’articolo di settimana scorsa, la variazione prevede la parziale riduzione delle indennità di carica e dei gettoni di presenza dei membri del Consiglio Comunale - sia di maggioranza sia di opposizione - da € 34.621,00 a € 9.621,00. La differenza di € 25.000,00 verrà utilizzata come segue:
-        € 12.500,00 come aiuto alle famiglie (per esempio, copertura spese affitto e bollette),
-        € 12.500,00 come integrazione del fondo destinato all’acquisto di generi alimentari e materiale per protezione individuale (per il quale si potrebbe valutare un acquisto consistente di 5000 - 10.000 mascherine chirurgiche ad € 0,50 ciascuna o di mascherine lavabili e riciclabili ad € 2,00 cadauna), buoni spesa aggiuntivi a quelli dello Stato, buoni per acquisto di medicinali e di strumenti informatici per consentire lo svolgimento della didattica a distanza agli studenti che non dispongono dell’apparecchiatura necessaria.  

Ricordiamo che le indennità di carica e i gettoni di presenza sono assegnati per incarichi amministrativi e si sommano al reddito dei rappresentanti comunali, i quali possono richiedere il rimborso per spese connesse all’incarico, cosicché non debbano riportare alcuna perdita economica nello svolgimento del loro servizio a favore del Comune di Villa d’Adda.
Dato che tutti coloro che si candidano sono spinti dalla volontà di mettersi a disposizione del proprio paese in modo disinteressato, riteniamo che essi debbano dare il proprio contributo per affrontare la difficile sfida dei prossimi mesi.



Qui di seguito per chi vuole approfondire pubblichiamo la lettera di accompagnamento  e il testo completo della variazione inoltrata.



Con la presente la lista di minoranza Filadda, trasmette la seguente proposta di variazione di bilancio, con richiesta di sottoporla in via d’urgenza alla Giunta Comunale o, in subordine, di inserirla nell’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale.
Con la predetta proposta di variazione si propone la costituzione di un fondo di solidarietà comunale destinato a sostenere tutti i cittadini che hanno avuto una reale e significativa riduzione del reddito a causa della crisi finanziaria determinata dalla pandemia da Covid-19.
La variazione prevede la parziale riduzione delle indennità di carica e dei gettoni di presenza dei membri del Consiglio Comunale da € 34.621,00 a € 9.621,00. La differenza di € 25.000,00 verrà utilizzata come segue:
-        € 12.500,00 come aiuto alle famiglie (copertura spese affitto e bollette);
-        € 12.500,00 come integrazione del fondo per l’acquisto di generi alimentari e materiale per protezione individuale (per il quale si potrebbe valutare un acquisto consistente di 5000 - 10.000 mascherine chirurgiche ad € 0,50 ciascuna o di mascherine lavabili e riciclabili ad € 2.00), buoni spesa aggiuntivi a quelli dello Stato, buoni per acquisto di medicinali e di strumenti informatici per consentire lo svolgimento della didattica a distanza agli studenti che non dispongono dell’apparecchiatura necessaria.  




EMERGENZA CORONAVIRUS – PROPOSTA DI DELIBERA DA SOTTOPORRE ALLA GIUNTA COMUNALE

VARIAZIONE URGENTE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL’ESERCIZIO FINANZIARIO 2020/2022 AI SENSI DELL’ART. 175, COMMA 4 DEL TUEL - DESTINAZIONE DI ULTERIORI RISORSE A FAVORE DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTà A SEGUITO DELL’EMERGENZA SANITARIA DOVUTA AL CORONAVIRUS

VISTE la delibera del Consiglio Comunale n. 58 del 20.12.2019, con la quale è stato approvato il bilancio di previsione finanziario 2020/2022, e la delibera del Consiglio Comunale n. 57 del 20.12.2019, con la quale è stata approvata la nota di aggiornamento al DUP;
VISTA la deliberazione del Consiglio Comunale n. 17 del 30.4.2019, con la quale è stato approvato il Rendiconto della gestione dell'esercizio finanziario 2018;
CONSIDERATI  i poteri del Consiglio Comunale ai sensi dell’art. 175, comma 4 del D. Lgs. n. 267/2000, secondo il quale “Ai sensi dell'articolo 42 le variazioni di bilancio possono essere adottate dall'organo esecutivo in via d'urgenza opportunamente motivata, salvo ratifica, a pena di decadenza, da parte dell'organo consiliare entro i sessanta giorni seguenti e comunque entro il 31 dicembre dell'anno in corso se a tale data non sia scaduto il predetto termine”;
VISTO il Decreto Legge del 23 febbraio 2020 n. 6 convertito in L. 13/2020, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
VISTI i D.P.C.M. del 25.02.2020, dell’01.03.2020, del 04.03.2020, dell’08.03.2020, dell’11.03.2020, del 22.03.2020 recanti “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale rispettivamente n. 47 del 25.02.2020, n. 53 dell’ 01.03.2020, n. 55 del 04.03.2020, n. 59 dell’08.03.2020, n. 62 del 09.03.2020, n. 64 dell’11.03.2020 e n. 76 del 22.03.2020;

VISTO il Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18 recante: “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 70 del 17.03.2020;
VISTO il D.P.C.M. del 10.04.2020 che introduce nuove misure restrittive e un ulteriore drastico contenimento a livello nazionale delle attività economiche al fine di ridurre le possibili occasioni di contagio;
RILEVATO che il requisito dell’urgenza risulta motivato dalla necessità di attivare le procedure amministrative per provvedere a spese urgenti ed indifferibili per far fronte all’emergenza da COVID -19. In particolare si intende procedere sia in parte Entrata sia in parte Spesa alla destinazione di nuove risorse finanziare reperite dalla riduzione degi stanziamenti per le indennità di carica e i gettoni di presenza dei consiglieri comunali, per costituire un fondo di solidarietà sociale;
RITENUTO opportuno procedere alla variazione dei capitoli del Piano Esecutivo di Gestione rilevando la necessità di spostare le dotazioni assegnate;
VISTA la delibera della Giunta Comunale n. 13 del 15.02.2020, con la quale è stato approvato il P.E.G. per l’esercizio 2020 per l’assegnazione delle risorse finanziarie a ciascun responsabile;
VISTO l’art. 175 comma 5 quater lettera a) del T.U.E.L. e s.m.i., secondo il quale le variazioni al Piano Esecutivo di Gestione sono di competenza dell’organo esecutivo;
VISTI gli allegati prospetti che costituiscono parte integrante del presente atto;
VISTO il D. Lgs. n. 118/2011 e il corrispondente DPCM del 28/12/2011;

VISTO il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi;

VISTO il vigente Regolamento di contabilità e lo Statuto comunale;

VISTO il Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali di cui al Decreto Legislativo 18.08.2000 n. 267 e s.m.i.;
ACQUISITI i pareri favorevoli resi in ordine alla regolarità tecnica e contabile dal Responsabile del Settore economico - finanziario ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e s.m.i.;
PRESO ATTO che il prescritto parere del Revisore dei Conti verrà formulato al momento della ratifica della variazione da parte del Consiglio Comunale, secondo quanto stabilito dalla Risoluzione ministeriale n. 4356 del 13 luglio 1995 emessa dal Ministero dell’Interno - Direzione Centralità Finanza Locale;
DELIBERA
-       di richiamare le premesse, le quali formano parte integrante e sostanziale del presente atto;

-       di approvare, per i motivi in premessa esposti, le variazioni alle previsioni attive e passive sia di competenza sia di cassa del Bilancio Finanziario di Previsione 2020/2022, quali risultano dagli allegati prospetti facenti parte integrante della presente proposta di deliberazione;

-       di apportare altresì al Bilancio Finanziario di Previsione 2020/2022, redatto secondo lo schema di cui al D. Lgs. n. 118/2011 e s.m.i., le variazioni di competenza e di cassa per l’esercizio corrente che si riassume nel seguente prospetto:


E/U
Cap.
Art.


Descrizione
Cod. Bilancio
Anno
Inziale
VARIAZIONE + o -
ENTRATE
USCITE
Assestato

U

1001

0
INDENNITA’ DI CARICA AL SINDACO, ASSESSORI E CONSIGLIERI COMUNALI


1.01-1.03

2020
34.621,00
-25.000,00


-25,000,00
9.621,00












Cassa
34.621,00
-25.0000,00

-25.000,00

9.621,00

U

____

0
FONDO DI SOLIDARIETA’ COMUNALE DESTINATO ALLE FAMIGLIE COLPITE DALL’EMERGENZA CORONAVIRS FINANZIATO CON INDENNITA’ DI CARICA E GETTONI DI PRESENZA CONSIGLIERI COMUNALTI – TRASFERIMENTI


12.04-1.04

2020
0,00
+12.500,00

 +12.500,00
+12.500,00






Cassa
0,00
+12.500,00


+12.500,00


+12.500,00
 U
____
0
 FONDO DI SOLIDARIETA’ COMUNALE DESTINATO ALLE FAMIGLIE COLPITE DALL’EMERGENZA CORONAVIRS FINANZIATO CON INDENNITA’ DI CARICA E GETTONI DI PRESENZA CONSIGLIERI COMUNALTI – ACQUISTO BEN E SERVIZI


12.04-1.03

2020
0,00
+12.500,00

+12.500,00
+12.500,00







Cassa
0,00
+12.500,00


+12.500,00


+12.500,00



-        di dare atto del permanere degli equilibri di bilancio, sulla base dei principi dettati dall’ordinamento finanziario e contabile ed in particolare dagli artt. 162, comma 6 e 193 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.;

-        di approvare le variazioni apportate al Piano degli Obiettivi anno 2020 per i motivi in premessa, secondo quando indicato nell’allegato prospetto che costituisce parte integrante del presente atto;

-        di sottoporre la presente deliberazione alla ratifica del Consiglio Comunale;

-        di non inviare per competenza la presente deliberazione al Tesoriere comunale, ai sensi dell’art. 57 comma 2-quater del Decreto Legge 26/10/2019 n. 124 (c.d. “Decreto Fiscale”), convertito dalla Legge 18.12.2019 n. 157, che ha abrogato con evidenti finalità di semplificazione procedurale i commi 1 e 3 dell’art. 216 ed il comma 2 lett. a) dell’art. 226 del T.U.E.L.;

-        di disporre per la pubblicazione di quest’atto nell’Albo Pretorio Comunale online ai sensi dell’articolo 29 comma 6 del vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi;

-        di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, con voti favorevoli unanimi resi nei modi e nelle forme di legge ai sensi dell’art. 134, comma 4 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e s.m.i.




EMERGENZA CORONAVIRUS – PROPOSTA DI DELIBERA DA SOTTOPORRE AL CONSIGLIO COMUNALE

VARIAZIONE AL BILANCIO DI PREVISIONE DELL’ESERCIZIO FINANZIARIO 2020/2022 DESTINAZIONE DI ULTERIORI RISORSE A FAVORE DELLE FAMIGLIE IN DIFFICOLTà A SEGUITO DELL’EMERGENZA SANITARIA DOVUTA AL CORONAVIRUS.

VISTE la delibera del Consiglio Comunale n. 58 del 20.12.2019, con la quale è stato approvato il bilancio di previsione finanziario 2020/2022, e la delibera del Consiglio Comunale n. 57 del 20.12.2019, con la quale è stata approvata la nota di aggiornamento al DUP;
VISTA la deliberazione del Consiglio Comunale n. 17 del 30.4.2019, con la quale è stato approvato il Rendiconto della gestione dell'esercizio finanziario 2018;
VISTO il Decreto Legge del 23 febbraio 2020 n. 6 convertito in L. 13/2020, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”;
VISTI i D.P.C.M. del 25.02.2020, dell’01.03.2020, del 04.03.2020, dell’08.03.2020, dell’11.03.2020, del 22.03.2020 recanti “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19”, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale rispettivamente n. 47 del 25.02.2020, n. 53 del 01.03.2020, n. 55 del 04.03.2020, n. 59 dell’08.03.2020, n. 62 del 09.03.2020, n. 64 dell’11.03.2020 e n. 76 del 22.03.2020;

VISTO il Decreto Legge 17 marzo 2020 n. 18 recante: “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19” pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 70 del 17.03.2020;
VISTO il D.P.C.M. del 10.04.2020 che introduce nuove misure restrittive e un ulteriore drastico contenimento a livello nazionale delle attività economiche al fine di ridurre le possibili occasioni di contagio;
RITENUTO di costituire un fondo comunale di solidarietà sociale finalizzato a far fronte  alla emergenza finanziaria determinatasi a seguito dalla crisi finanziaria dalla pandemia da Covid-19 da finanziare reperite dalla riduzione degli stanziamenti per le indennità di carica e i gettoni di presenza dei consiglieri comunali;

VISTA la delibera della Giunta Comunale n. 13 del 15.02.2020, con la quale è stato approvato il P.E.G. per l’esercizio 2020 per l’assegnazione delle risorse finanziarie a ciascun responsabile;
VISTO l’art. 175 comma 5 quater lettera a) del T.U.E.L. e s.m.i., secondo il quale le variazioni al Piano Esecutivo di Gestione sono di competenza dell’organo esecutivo;
VISTI gli allegati prospetti che costituiscono parte integrante del presente atto;
VISTO il D. Lgs. n. 118/2011 e il corrispondente DPCM del 28/12/2011;

VISTO il vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi;

VISTO il vigente Regolamento di contabilità e lo Statuto comunale;

VISTO il Testo Unico delle Leggi sull’Ordinamento degli Enti Locali di cui al Decreto Legislativo 18.08.2000 n. 267 e s.m.i.;
ACQUISITI i pareri favorevoli resi in ordine alla regolarità tecnica e contabile dal Responsabile del Settore economico - finanziario ai sensi dell’art. 49 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e s.m.i.;
PRESO ATTO del parere del revisore del conto
DELIBERA
-       di richiamare le premesse, le quali formano parte integrante e sostanziale del presente atto;

-       di approvare, per i motivi in premessa esposti, le variazioni alle previsioni attive e passive sia di competenza sia di cassa del Bilancio Finanziario di Previsione 2020/2022, quali risultano dagli allegati prospetti facenti parte integrante della presente proposta di deliberazione;

-       di apportare altresì al Bilancio Finanziario di Previsione 2020/2022, redatto secondo lo schema di cui al D. Lgs. n. 118/2011 e s.m.i., le variazioni di competenza e di cassa per l’esercizio corrente che si riassume nel seguente prospetto:

E/U
Cap.
Art.


Descrizione
Cod. Bilancio
Anno
Inziale
VARIAZIONE + o -
ENTRATE
USCITE
Assestato

U

1001

0
INDENNITA’ DI CARICA AL SINDACO, ASSESSORI E CONSIGLIERI COMUNALI


1.01-1.03

2020
34.621,00
-25.000,00

-25,000,00
9.621,00







Cassa
34.621,00
-25.0000,00

-25.000,00

9.621,00

U

____

0
FONDO DI SOLIDARIETA’ COMUNALE DESTINATO ALLE FAMIGLIE COLPITE DALL’EMERGENZA CORONAVIRS FINANZIATO CON INDENNITA’ DI CARICA E GETTONI DI PRESENZA CONSIGLIERI COMUNALTI – TRASFERIMENTI


12.04-1.04

2020
0,00
+12.500,00

 +12.500,00
+12.500,00






Cassa
0,00
+12.500,00


+12.500,00


+12.500,00
 U
____
0
 FONDO DI SOLIDARIETA’ COMUNALE DESTINATO ALLE FAMIGLIE COLPITE DALL’EMERGENZA CORONAVIRS FINANZIATO CON INDENNITA’ DI CARICA E GETTONI DI PRESENZA CONSIGLIERI COMUNALTI – ACQUISTO BEN E SERVIZI


12.04-1.03

2020
0,00
+12.500,00

+12.500,00
+12.500,00







Cassa
0,00
+12.500,00


+12.500,00


+12.500,00






-        di dare atto del permanere degli equilibri di bilancio, sulla base dei principi dettati dall’Ordinamento finanziario e contabile ed in particolare dagli artt. 162, comma 6 e 193 del D.Lgs. n. 267/2000 e s.m.i.;

-        di disporre per la pubblicazione di quest’atto nell’Albo Pretorio Comunale online ai sensi dell’articolo 29 comma 6 del vigente Regolamento sull’Ordinamento degli Uffici e dei Servizi;

-        di dichiarare la presente deliberazione immediatamente eseguibile, con voti favorevoli unanimi resi nei modi e nelle forme di legge ai sensi dell’art. 134, comma 4 del D.Lgs. 18 agosto 2000 n. 267 e s.m.i.

2 commenti

Write commenti
Anonimo
AUTHOR
22/04/20, 08:23 delete

Scusate, siete promotori di iniziativi lodevoli e condivisibili, però nn ci ho capito un c...o, serve semplicità nelle iniziative, forse questo lo impone la normativa, ma se per presentare una semplice proposta si deve lavorare un giorno, il cittadine fugge da così tanta burocrazia.
Proponete di semplificare e sburocratizzare sto comune una volta per tutte.. Iniziate dalla semplicità tanto si tanta iniziativa non verrà mai presa in considerazione dal chioso e barat.

Reply
avatar
Anonimo
AUTHOR
27/04/20, 17:38 delete

Vi manca la cabina di regia con le dovute competenze che avevate prima, mi dispiace per voi, ma così non concludete niente!

Reply
avatar